google51ea637e21d58f98.html

Enoteca Liquoreria VINICOLA ROTONDI fondata a Milano nel 1939

Cerca

Vai ai contenuti

Tequila - Mezcal - Cachaca

 

PER RICHIEDERE INFO
clicca qui

 

PER ORDINARE
clicca qui

 

CACHACA

Gradazione e
capienza

Prezzo
Euro

Scheda

Cachaca 51

40°

Litro 1

15,95

 

Cachaca Nega Fulo

40°

Litro 1

23,50

 

Cachaca Optimum

40°

Litro 1

12,50

 

Cachaca Pitù

40°

Cl.70

13,90

 

Cachaca Sagatiba Pura

40°

Cl.70

12,90

 

Cachaca Velho Barreiro

40°

Litro 1

17,90

 

Prezzi e disponibilità da richiedere in enoteca.
Per contatti tramite email scrivete a enoteca@vinicolarotondi.it oppure telefonateci al numero 02/66.84.293

TEQUILA

Gradazione e
capienza

Prezzo
Euro

Scheda

Tequila CAMINO REAL

40°

cl.70

15,90

Tequila DON JULIO Reposado

38°

cl.70

45,00

Tequila HERENCIA MEXICANA Reposado Distilleria LA FORTUNA

40°

cl.70

39,90

Tequila HERRADURA Anejo

 

cl.70

55,00

Tequila HERRADURA Reposado

 

cl.70

39,90

Tequila JOSE' CUERVO Bianca

 

Litro 1

16,90

Tequila JOSE' CUERVO Especial

 

Litro 1

19,90

Tequila JOSE' CUERVO Reserva de la Familia

38°

cl.70

250,00

Tequila PATRON Anejo

40°

cl.70

49,00

Tequila PATRON Reposado 40

40°

cl.70

59,90

Tequila SAUZA Bianca

 

cl.70

16,50

Tequila SAUZA Commemorativo

 

cl.70

29,90

Tequila SAUZA Gold

 

Litro 1

18,90

Tequila MEXICANA Blanca

 

cl.70

9,90

 
 

Prezzi e disponibilità da richiedere in enoteca.
Per contatti tramite email scrivete a enoteca@vinicolarotondi.it oppure telefonateci al numero 02/66.84.293

MEZCAL

Gradazione e
capienza

Prezzo
Euro

Scheda

MEZCAL Cusano Rojo

 

cl.70

24,95


Prezzi e disponibilità da richiedere in enoteca.
Per contatti tramite email scrivete a enoteca@vinicolarotondi.it oppure telefonateci al numero 02/66.84.293


..... le origini della tequila e del mezcal risalgono ad almeno duemila anni fa. La tequila ed il suo compaesano Mezcal sono prodotti in Messico con la distillazione del succo fermentato delle piante d’agave.I ntorno al I secolo dopo Cristo, una o più delle tribù indiane che abitavano ciò che adesso è il Messico centrale, scoprirono che il succo della pianta dell’agave, se lasciato esposto all’aria, tendeva a fermentare ed a trasformarsi in una lattiginosa bevanda moderatamente alcolica. Notizie di questa scoperta si diffusero in tutte le aree in cui l’agave veniva coltivata. Gli aztechi chiamarono questa bevanda "octili poliqhui", un nome che gli spagnoli in seguito trasformarono in "pulque". Quando gli spagnoli arrivarono in Messico all’inizio del XVI secolo, essi cominciarono presto a fare ed a a bere pulque, ma il basso contenuto alcolico (circa 3% vol.) ed il gusto terroso e vegetale lo resero meno popolare tra i conquistadores dei brandy e delle birre di tipo europeo. Si scoprì presto comunque che cuocere la polpa dell’agave produceva un succo più dolce che, fermentato, divenne conosciuto come vino Mezcal. Questo "vino" veniva quindi a sua volta distillato in un’acquavite che noi oggi conosciamo come Mezcal.
Le più vecchie distillerie risalgono al 1795 a Tequila, quando la Corona spagnola concesse una licenza di distillatore ad un padrone locale di nome José Cuervo. Nel 1805 fu impiantata una distilleria che sarebbe poi andata sotto il controllo della famiglia Sauza. Alla metà dell’Ottocento c’erano dozzine di distillerie milioni di piante di agave venivano coltivate nei dintorni di Tequila, in quello che sarebbe diventato lo stato di Jalisco. Gradualmente il Mezcal che veniva là prodotto cominciò ad essere conosciuto come Tequila (proprio come il distillato di vino della regione francese di Cognac divenne semplicemente conosciuto come Cognac).

Tequila e mezcal: come e dove si producono
Per la legge messicana il distillato d’agave chiamato tequila può essere fatto soltanto con un particolare tipo d’agave: l’agave blu (Agave Tequiliana Weber) e può essere prodotta solo in aree geografiche specificatamente stabilite, soprattutto lo stato di Jalisco nel Messico centro-occidentale. Il mezcal è fatto con il succo fermentato di altre specie d’agave e viene prodotto in quasi tutto il Messico. Sia la tequila che il mezcal sono preparati con una distillazione molto simile.

L’agave viene coltivata in piantagioni da 8 a 10 anni, a seconda del tipo d’agave. Quando la pianta raggiunge la maturità sessuale, comincia a crescere il gambo d’un fiore. Il coltivatore d’agave taglia via il gambo quando comincia a crescere, questo indirizza nuovamente la crescita della pianta sul fusto centrale, facendolo gonfiare in forma di largo bulbo, che contiene una polpa dolce e succosa. Quando il rigonfiamento è completato, il campesino (contadino) taglia la pianta dalle sue radici e toglie le foglie spinose, usando un attrezzo simile ad un rasoio chiamato "coa". Ciò che rimane, la piña (chiamata anche ananas perché il bulbo spogliato dalle foglie assomiglia ad un ananas gigante bianco e verde) pesa da 12 a 45 chili.

Alla distilleria le piñas vengono tagliate in quattro. Per la tequila vengono lentamente passate in forni a vapore o in pentole a pressione di larghe proporzioni fino a che tutto l’amido sia stato convertito in zucchero. Per il mezcal esse vengono passate in forni sotterranei riscaldati con carbone di legna, questo dà al distillato suo caratteristico gusto fumoso. Esse vengono schiacciate e sbriciolate per estrarre il succo dolce chiamato "aguamiel" (acqua di miele).

La fase della fermentazione determina se il prodotto finale sarà al 100% agave oppure "mixto" (misto). La Tequila di più alta qualità è fatta fermentando e distillando solo succo d’agave mescolato con un po’ d’acqua. Il "mixto" viene fatto fermentando e distillando una mistura di succo d’agave ed altri zuccheri, normalmente zucchero di canna, con acqua. I "mixto" fatti ed imbottigliati in Messico possono contenere fino al 40% di alcol derivato da altri zuccheri, poi vengono inviati negli altri paesi per essere imbottigliati (soprattutto negli Stati Uniti). Il contenuto d’agave viene ridotto anche fino al 51% dall’imbottigliatore straniero. Per la legge messicana la Tequila al 100% d'agave o quella invecchiata deve essere imbottigliata in Messico e la caratteristica di essere al 100% d'agave, dovrà essere sempre riportata sull’etichetta della bottiglia. Se non viene detta 100%, allora si tratta di un "mixto" (anche se raramente è riportato sulle etichette).

Tradizionalmente questi distillati sono distillati in alambicchi discontinui a 55% vol. (110 proof). Il distillato risultante è chiaro, ma contiene una significativa quantità di altri elementi ed aromi. Alcune tequila leggermente colorate vengono adesso ridistillate in distillatori a colonna per produrre un distillato più pulito e più leggero. Il colore nella tequila e del mezcal deriva in massima parte dall’aggiunta di caramello e dall’affinamento in barile, come avviene per alcune marche di alta qualità. Inoltre alcuni distillatori aggiungono piccole quantità di aromatizzanti naturali come lo Sherry, le prugne secche e la noce di cocco per cambiare il profilo organolettico del prodotto. Questi aromi aggiunti non spiccano per se stessi, ma servono per ammorbidire il gusto spesso angoloso del distillato d’agave.

Le classificazioni della Tequila
Oltre ai due tipi basilari di tequila (agave e mixto) ci sono quattro categorie:

  • Silver o Blanco, chiara, senza invecchiamento oppure con un piccolo affinamento (non più di 60 giorni in contenitori d’acciaio inox); può essere sia 100% agave che mixto ed è usata soprattutto per essere miscelata in bevande a base di frutta.


  • Gold non è invecchiata ed è colorata ed aromatizzata con caramello. Normalmente è un mixto.


  • Reposado viene affinata in tini o fusti di legno per un periodo minimo, previsto dalla legge, di 2 mesi, con le migliori marche che invecchiano da 3 a 9 mesi in legno. Può essere sia 100% agave che mixto ed è il tipo di Aquila più venduto in Messico.


  • Añejo viene affinata in barili di legno (normalmente vecchi barili usati per il Bourbon) per un minimo di 12 mesi. I migliori Añejo sono invecchiati da 18 mesi a 3 anni per i mixto ed anche fino a 4 anni per i 100% agave. Invecchiare la Tequila per più di 4 anni è argomento controverso, molti produttori di Tequila sono contrari perché ritengono che un eccessivo passaggio in legno possa coprire le particolari note aromatiche terrose e vegetali dell’agave.


Le regole e le disposizioni che governano l'elaborazione ed il confezionamento della tequila non si applicano ai distillati d'agave prodotti al di fuori di quelle zone del Messico stabilite per la produzione della tequila.

Perchè nella bottiglia di mezcal c'è un verme?!!
Alcune distillerie di mezcal sono molto primitive e molto piccole. Il mezcal più conosciuto viene dallo stato meridionale di Oaxaca, sebbene sia prodotto in numerosi altri Stati messicani. Per la produzione di mezcal sono consentite otto varietà di agave, ma la varietà principale usata è l’agave "
espadin" (Agave angustifolia Haw).
Il famoso "verme" che viene trovato in qualche bottiglia di mezcal (con gusano, cioè verme) è in realtà una larva di uno o due mesi che vive nella pianta dell’agave. La ragione per la quale si aggiunge il verme nella bottiglia di mezcal è oscura, sembra che il verme serva come verifica dell’alcolicità, vale a dire che se il verme rimane intatto nella bottiglia, la percentuale di alcol nel distillato è alta abbastanza da conservare il verme sotto spirito. Il consumare il verme, cosa che può essere fatto senza alcun danno, è una tradizione seguita da generazioni di ragazzi.
Di regola, i migliori mezcal non contengono il verme nella bottiglia. Il miglioramento di livello della Tequila ha, a sua volta, ispirato i produttori di mezcal ad intraprendere strade simili e negli ultimi anni, un crescente numero di mezcal di nuova generazione sono stati introdotti sul mercato, compresi alcuni intriganti "single village".


La Caçhaca
La cachaça è un distillato brasiliano, ottenuto dalla canna da zucchero, che si presenta cristallino e incolore. Nella preparazione della cachaça si utilizza solamente il succo della canna allo stato grezzo, non sottoposto cioè a raffinazione e a separazione della melassa (cosa invece obbligatoria nella fabbricazione del rum, altro distillato proveniente dalla canna da zucchero). Il processo di produzione per la cachaca prevede lo sfribramento e la prezzatura della canna da zucchero, in modo da poter estrarre tutta la parte zuccherina. Si passa quindi alla fermentazione (vengono utilizzati lieviti specifici) e alla distillazione, che può essere ottenuta in modo continuo o discontinuo. Il succo opportunamente bollito, fermentato e distillato produce così l'acquavite finale. Dalla distillazione esce un prodotto di gradazione molto alta, varia dai 68 ai 70 gradi alcolici, quindi per essere invecchiato o commercializzato, viene ridotto di gradazione fino a circa 40 gradi alcolici.
Dopo la distillazione la cachaça può essere affinata lasciandola riposare in botti di legno. Questo invecchiamento (a cui viene sottoposta solo solo una minima parte della produzione) va da 1 a 3 anni ed avviene, come citato, in botti di legno di quercia bianca brasiliana o in altre essenze tropicali di legni duri.



Cachaca e frutta........un solidalizio perfetto!
L'aroma di questo distillato ricorda note erbacee e fruttate e, a seconda della tipologia più o meno alcolica, il sapore in bocca evocherà sentori di frutta matura. Per questo la cachaca è una bevanda che può essere si apprezzata liscia (in ampi bicchieri con cubetti di ghiaccio), ma soprattutto utilizzata come base per cocktail a base di frutta tropicale. Infati, i cocktails più conosciuti ed apprezzati preparati con la cachaca sono: la caipirinha (nelle varie versioni), la caipipesca e le batidas.


Per informazioni e consigli telefonate al n.02/66.84.293 o scriveteci
cliccando qui.
Il nostro esperto, Signor Brando, vi risponderà in breve tempo.


I prezzi dei nostri prodotti sono iva inclusa, salvo conferma e disponibilità


Enoteca liquoreria VINICOLA ROTONDI
Piazza Lagosta n. 2 - 20124 Milano - Italy
Linee Telefoniche: 02/66.84.293 - 02/66.80.46.52
Fax: 02/896.57.355

Giorni di apertura: da Lunedì a Sabato
Giorni di chiusura: Domenica e Lunedì mattina
Orari d'apertura: h.10:00/h.13:00 - h. 16:00/h.19:30.

E-mail: enoteca@vinicolarotondi.it

Tequila CAMINO REAL cl.70 15,90
Dove acquistare a Milano Cachaca 51, Cachaca Bird, Cachaca Nega Fulo, Cachaca Pitù, Cachaca Sagatiba Pura, Cachaca Velho Barreiro, Tequila CAMINO REAL, Tequila DON JULIO Reposado, Tequila ESTIRPE Reposado, Tequila HERRADURA Anejo, Tequila HERRADURA Reposado, Tequila JOSE' CUERVO Bianca, Tequila JOSE' CUERVO Especial, Tequila JOSE' CUERVO Reserva de la Familia, Tequila PATRON Anejo, Tequila PATRON Reposado 40, Tequila SAUZA Bianca, Tequila SAUZA Commemorativo, Tequila SAUZA Gold, Tequila MEXICANA Blanca, MEZCAL Cusano Rojo. Dove comprare a Milano Cachaca 51, Cachaca Bird, Cachaca Nega Fulo, Cachaca Pitù, Cachaca Sagatiba Pura, Cachaca Velho Barreiro, Tequila CAMINO REAL, Tequila DON JULIO Reposado, Tequila ESTIRPE Reposado, Tequila HERRADURA Anejo, Tequila HERRADURA Reposado, Tequila JOSE' CUERVO Bianca, Tequila JOSE' CUERVO Especial, Tequila JOSE' CUERVO Reserva de la Familia, Tequila PATRON Anejo, Tequila PATRON Reposado 40, Tequila SAUZA Bianca, Tequila SAUZA Commemorativo, Tequila SAUZA Gold, Tequila MEXICANA Blanca, MEZCAL Cusano Rojo. A Milano presso l'enoteca Vinicola Rotondi puoi trovare Tequila, Mezcal, Cachaca. L'enoteca Vinicola Rotondi vende a Milano Cachaca 51, Cachaca Bird, Cachaca Nega Fulo, Cachaca Pitù, Cachaca Sagatiba Pura, Cachaca Velho Barreiro, Tequila CAMINO REAL, Tequila DON JULIO Reposado, Tequila ESTIRPE Reposado, Tequila HERRADURA Anejo, Tequila HERRADURA Reposado, Tequila JOSE' CUERVO Bianca, Tequila JOSE' CUERVO Especial, Tequila JOSE' CUERVO Reserva de la Familia, Tequila PATRON Anejo, Tequila PATRON Reposado 40, Tequila SAUZA Bianca, Tequila SAUZA Commemorativo, Tequila SAUZA Gold, Tequila MEXICANA Blanca, MEZCAL Cusano Rojo.

Enoteca VINICOLA ROTONDI sas - P.IVA IT11015300152 - Copyright 2017 by Vinicola Rotondi - All rights reserved - Agg. al 08 ott 2017 - by I.Pancaldi

Torna ai contenuti | Torna al menu